Roberto Serra

 

Roberto Serra, docente di Università dei Sapori, è un talentuoso cuoco sardo che inizia il suo viaggio nel 1997 nella scuola alberghiera di Arzachena.

Le prime stagioni nei grandi alberghi della Costa Smeralda, Sant Moritz.

Nel 2004, il salto all'Harry's Bar a Londra, sotto la guida di Alberico Penati: "Imparo i significati di qualità, rigore e puntiglio", spiega.

A marzo 2006 è ora del Villa de Quar ad Arquade (Verona), con Bruno Barbieri, "Il massimo delle tecniche e della qualità del servizio di cucina". 

Torna nella sua isola, a San Pantaleo  dai fratelli Giagoni: "Comincio a cucinare sardo, tra le montagne di un piccolo borgo popolato da gente cordiale.

Da marzo 2010 ad agosto 2011 è l'ora di Baschi (Terni), al ristorante Vissani, "Un percorso di vita, una cucina meravigliosa, tra rame e argento, porcellana e cristallo, e le migliori farine per il pane carasau".

Rientrato a casa ad Abbasanta, apre il ristorante di famiglia: cucina isolana al 100% dove si cucina solo sardo, si porta il massimo rispetto a prodotti e produttori e, soprattutto, "alla terra in cui sono nato".

Un percorso di vita, una cucina meravigliosa, minuziosa conclusione di una ricerca attenta e raffinata della materia prima, molto vicina ai sapori tradizionali, rivisitate dalle nuove tecniche dell’alta cucina.

I suoi piatti danno risalto alla sua diligente scrupolosità di tecnica, forma e gusto che gli permettono di rendere sorprendentemente piacevoli e delicate anche materie prime dal sapore imponente come pecora e pecorino.

Roberto ha grande esperienza, fatta presso diversi prestigiosi locali isolani e nazionali ed ultimamente è ambasciatore della cucina sarda a livello nazionale e la rappresenta nelle occasioni più importanti.