Ristorazione e Accoglienza: dalla Polonia per imparare a fare formazione

Università dei Sapori ospita questa settimana una delegazione di docenti e rappresentanti dell’Istituto di Formazione Professionale a indirizzo alberghiero della regione “Podkarpacie” – Precarpazia - nell’ambito di una visita di studio finalizzata all’approfondimento delle metodologie formative applicate nel settore della ristorazione e dell’accoglienza.

In questa settimana i docenti dell’Istituto professionale alberghiero Zasadnicza Szkola Zawodowa avranno l’opportunità di confrontarsi con i docenti e con tutto il resto dello staff di Università dei Sapori per conoscere le modalità di organizzazione delle attività in aula, i programmi dei corsi e le metodologie formative adottate.

Gli ospiti  avranno l’opportunità di assistere alle lezioni nei laboratori di cucina, di pasticceria, di pizzeria e di sala bar e di confrontarsi direttamente con i docenti e gli allievi. In particolare è prevista la partecipazione ad una lezione pratica di cucina tenuta dal docente e Chef Alessandro Lestini  con ragazzi del corso di qualifica Cuoco.

Il programma della visita prevede poi un workshop di approfondimento sulla dieta Mediterranea, ormai da tempo una delle più importanti bandiere di Università dei Sapori per la prevenzione delle malattie e per un corretto stile di vita a favore della salute.

Ma anche la cultura culinaria della Polonia entrerà nelle aule e nei piatti di questa settimana a UdS con una degustazione di prodotti tipici dalla Polonia e una lezione di cucina polacca tenuta dai docenti in visita che coinvolgerà i giovani allievi del corso per addetto alla cucina  (diritto/dovere di istruzione e formazione) che si cimenteranno a realizzare alcune ricette tipiche della Polonia.

La visita di studio oltre ad un’importante momento di confronto  sarà un’importante occasione per valutare la possibilità di attivare nuovi progetti di collaborazione, anche sulla scia di precedenti attività giàavviate nella città di Olsztyn dove Università dei Sapori in collaborazione con Umbria Export - attraverso il progetto “Traditional Cuisine in Warmia and Mazury”, finanziato dal Fondo Sociale Europeo - sta realizzando un importante calendario di corsi di formazione per sviluppare qualifiche professionali e accompagnare lo sviluppo di impresa. Cinque i percorsi che attualmente si stanno svolgendo:Conoscere il caffè, Arte Bianca, L’utilizzo di bevande alcoliche in cucina, il Cioccolato e la Pasticceria.