Real Italian Wine a Londra

Continua la collaborazione tra Università dei Sapori, Centro Estero Umbria, l’Associazione Umbria top, e il Coordinamento delle Strade del Vino e dell’Olio: questa volta l’appuntamento è a Londra, al Real Italian Wine evento londinese dedicato ai vini italiani che richiama ogni anno l’attenzione di un pubblico di settore, specializzato e altamente qualificato.

In questo importante incontro Università dei Sapori, da sempre impegnata nella formazione di professionisti della ristorazione, promuove il territorio e la cultura dell’alimentazione, valorizzando le produzioni tipiche e di qualità, come avviene anche attraverso i suoi corsi di formazione e aggiornamento professionale. Sarà il docente e gastronomo Antonio Andreani a presentare i prodotti tipici dell’Umbria: salumi, formaggi, tartufo, olio e altre specialità gastronomiche che saranno infatti sapientemente abbinate al corretto vino, e presentate per la degustazione ai presenti.

Un percorso di degustazione sensoriale, quello proposto dal Maestro Gastronomo Antonio Andreani docente dell’Università dei Sapori, al pubblico di buyers, sommelier, critici e giornalisti gastronomici presenti in sala, caratterizzato da un equilibrio perfetto tra profumi e sapori del territorio. Un percorso in cui le produzioni di eccellenza regionali come le lumache di Cantalupo, le confetture, il tartufo, l’olio e i formaggi umbri sono abbinati alla degustazione degli ottimi vini del territorio, veri protagonisti dell’evento.

Italian Real Wine si propone come occasione ideale sia per le aziende che ancora non hanno un canale distributivo nel Regno Unito sia per produttori già presenti sul mercato che desiderano consolidare la propria presenza. Il Regno Unito rappresenta, infatti, per le esportazioni italiane di vino, un mercato in crescita con un trend delle esportazioni che oggi si attesta ad oltre 570 milioni di euro all’anno. Una tendenza decisamente opposta rispetto a quella di Francia Australia e USA che registrano un forte calo delle esportazioni.

Un mercato quello dei vini italiani esportati in Gran Bretagna rafforzato dal crescente interesse dei britannici verso il nostro Paese e verso i suoi prodotti enogastronomici, vero settore di punta del Made in Italy all’estero.