Con il Progetto Forta in visita dalla Romania le piccole e medie imprese

E’ partita oggi, dalla sede dell’Università dei Sapori a Perugia (UDS Umbria) la Study Visit in Italia che si protrarrà sino al 27 settembre, di una delegazione dei funzionari e operatori del Consiglio Nazionale delle piccole e medie imprese (CNIPMMR), Capofila del progetto Forta ”Femei Ocupate, Resursa pentru o Tara Activa”, finanziato dal POSDRU-Programma Operativo 2007-2013 del FSE rumeno.

Il progetto è stato presentato lo scorso 27 giugno a Bucarest, dove si è svolta la conferenza di lancio alla presenza di Sara Ricci, quale responsabile dell'attività.

La study visit rientra tra le azioni progettuali del FORTA ed è finalizzata alla promozione delle pari opportunità ed a favorire la conciliazione dei tempi di vita e di lavoro. Oltre che Perugia la study visit interesserà le città di Firenze e Roma.

Oggetto degli incontri sono sia “casi” di aziende private che di enti ed organizzazioni pubbliche. Presenti oggi per l’occasione, Nela Turkovic Presidente Provinciale dell'Associazione delle Donne Imprenditrici "Terziario Donna" – Confcommercio di Perugia e Vice Presidente Nazionale delle Donne Imprenditrici "Terziario Donna" ed Elena Tiracorrendo Consigliera Regionale di Parità.

Martedì 23 settembre, sempre a Perugia, presso al sede di UDS parteciperanno alla study visit la Presidente dell’Università dei Sapori Anna Rita Fioroni, Chiara Pucciarini, Presidente del comitato umbro Giovani imprenditori di Confcommercio, Cinzia Bugiantelli vice presidente del Comitato per l'Imprenditorialità Femminile (CIF) della Camera di Perugia, mentre mercoledì 24 settembre l'analisi delle buone prassi proseguirà con il progetto Emma presentato da Nadia Libera Imbroglini di Sviluppumbria.

Obiettivo generale del progetto è infatti quello di promuovere il principio di pari opportunità nella società civile, nelle istituzioni pubbliche e nelle aziende di Bucarest-Ilfov, attraverso l'individuazione, l'analisi e l'attuazione di buone pratiche europee, al fine di aumentare l'occupazione tra le donne promuovendo e sostenendo il loro sviluppo professionale e l'imprenditorialità femminile. A tal fine, FORTA intende favorire la partecipazione attiva, la consapevolezza e la creazione di reti di soggetti interessati, per ottenere un effetto moltiplicatore nel gruppo di donne target, sia in termini di pari opportunità e di politiche di genere, sia nella fornitura di percorsi integrati.

Ambiziosi gli obiettivi del progetto FORTA che si propone, come spiega la Responsabile del progetto Sara Ricci, “di attuare interventi sistemici, innovativi e concreti per sostenere l’occupazione femminile e l'imprenditorialità femminile. La delegazione del Consiglio Nazionale delle PMI in questa settimana di study visit avrà modo di esaminare alcuni “casi” italiani al fine di individuare i modelli organizzativi e le peculiarità delle Buone Prassi analizzate che possono essere adattati e trasferiti in Romania. Con il supporto di Università dei Sapori verrà infatti definito e sperimentato un modello di Comitato per l’Imprenditoria Femminile in risposta alle esigenze di sviluppo di una società inclusiva”.

Il progetto, partito a maggio di quest’anno terminerà nel mese di ottobre del 2015. Esso prevede inoltre l’erogazione di corsi di formazione dedicati esclusivamente a donne e azioni di accompagnamento allo start up di imprese femminili. Le attività del progetto coinvolgono i referenti del Consiglio Nazionale delle PMI e le donne che abitano nei seguenti territori Bucarest-Ilfov, Nord Ovest, Nord Est, Sud e Sud-Est.