Osterie del Gusto: due serate per imparare a cucinare tipico e sano

Sono 40 i vincitori del concorso organizzato nell’ambito del progetto Osterie del Gusto, e parteciperanno, gratuitamente, a due corsi di cucina presso l’Università dei Sapori di Perugia – nelle serate del 29 e 30 maggio - per imparare a cucinare tipico e sano, con i prodotti agroalimentari di eccellenza umbri, e secondo la migliore tradizione gastronomica del territorio.

Sono stati sorteggiati tra i clienti dei 38 ristoranti che fanno parte del circuito delle Osterie del Gusto, assieme a 51 aziende produttrici: di cereali, carni fresche, salumi, miele e derivati, ortaggi, funghi e tartufi, frutta, conserve, olio extra vergine di oliva, vino.

Grazie allo chef dell’Università dei Sapori Massimo Infarinati, i 40 fortunati impareranno i segreti della focaccia calda tipica umbra, come preparare ottime zuppe di lenticchie al rosmarino con gambero avvolto nel guanciale, gli gnocchi di patata di Pietralunga allo zafferano con fave fresche, pomodori e pecorino umbro e, infine, la ciaramicola tipica umbra.

Il progetto “Osterie del Gusto – I percorsi del gusto e della salute: mangiare tipico e sano in Umbria” è nato dalla collaborazione del Gal della Media Valle del Tevere e dell’Alta Umbria con Confcommercio della provincia di Perugia e CIA dell'Umbria, che rappresentano aziende e imprese di ristorazione del territorio, con il contributo tecnico del Consorzio Umbria & Tastes.

Nell’ambito del circuito, le Osterie del Gusto propongono speciali menu elaborati utilizzando esclusivamente prodotti tipici dei due GAL e secondo le ricette della tradizione locale.

L’elenco delle Osterie del Gusto, sul sito www.umbriasi.it o www.umbriatastes.eu.