Nuovi avvisi dal Fondo For.Te

Varati nuovi avvisi dal fondo For.Te 

 

- Avviso 2/15  Comparto Commercio, Turismo, Servizi e Altri Settori Economici


SCADENZA 31 luglio 2015 e 27 novembre 2015

 

- Avviso 3/15 Comparto Logistica, Spedizioni e Trasporti

 

SCADENZA  31 Luglio 2015 e 30 ottobre 2015

 

A CHI RIVOLGERSI 
Area fondi interprofessionali
c/o Strada Montecorneo 45, Loc. Montebello, 06126 Perugia
Tel. 075.7828508 – 075.7828528 – 075.7828530
Milena Baroncini – Sara Calzoni – Roberta Costantini
 

 

 

ADESIONE A FOR.TE.

 

Chi può aderire:

Tutte le aziende che sono tenute a versare all’INPS la quota dello 0,30% per i propri dipendenti (contributo obbligatorio DS per la disoccupazione involontaria).

 

Come Aderire:

L’adesione a For.Te. è gratuita, non comporta alcun costo né per l’azienda né per i lavoratori. Aderire a For.Te. è semplice basta indicare nella denuncia UNIEMENS (ex DM/10), obbligatoria da gennaio 2010, il codice di adesione “FITE” nella sezione Posizione Contributiva, Denuncia Aziendale, Fondo Interprofessionale, Adesione e a seguire scrivere il numero dei dipendenti (quadri, impiegati e operai) interessati dall’obbligo contributivo. Per le Aziende provenienti da altri Fondi è necessario indicare prima il codice di revoca “REVO” e poi il codice di adesione “FITE” sul modello INPS.

Utilizzare per la richiesta di trasferimento delle risorse l’apposito fac simile.

Le Aziende del settore Agricolo possono aderire attraverso il modello trimestrale DMAG selezionando “FORTE” nella sezione dei Fondi Interprofessionali.”

 

Quando aderire:

L’adesione può essere effettuata in qualsiasi mese dell’anno ed è valida sino a revoca.

 

ACCESSO AI FINANZIAMENTI

  

Per le aziende fino a 149 dipendenti, gli strumenti a disposizione sono:

 

L’Avviso di Sistema previsto ogni anno e con almeno 2 scadenze. È l’Avviso destinato a finanziare Piani aziendali, settoriali e territoriali di tutti i settori economici. I Piani possono avere una durata massima di 24 mesi.

 

Gli Avvisi per Progetti Tematici e per Progetti Speciali/Innovativi di tipo sperimentale. Questi Avvisi hanno più scadenze e dotazioni finanziarie definite. I Progetti tematici servono per iniziative formative legate a bisogni di volta in volta individuati o a materie concordate fra le Parti Sociali, mentre i Progetti speciali rispondono alle esigenze di innovazione più sentite dalle imprese. Il finanziamento per ogni Progetto (tematico o speciale/innovativo) ha un importo massimo finanziabile di € 50.000.

 

I Voucher sono destinati ai singoli lavoratori, attraverso la formazione su catalogo. Sono previsti stanziamenti dedicati per le aziende da 1 a 49 dipendenti e per le aziende da 50 a 249.

 

Per le aziende con almeno 150 dipendenti è previsto il Conto Individuale Aziendale e di gruppo (CIA), con l’accantonamento automatico dell’80% delle risorse versate. La aziende riferibili a un unico gruppo, anche con ragioni sociali distinte, possono richiedere un Conto individuale unico.

 

Le risorse possono essere accumulate sui CIA per un periodo massimo di 36 mesi, durante il quale vanno utilizzate. Le aziende titolati di CIA possono anche aggregarsi tra loro, sommando le risorse, per aderire a progetti comuni.

Le aziende titolari di CIA possono partecipare all’Avviso di Sistema con risorse proprie accantonate, aderendo ad un Piano settoriale/territoriale successivamente alla sua approvazione. Possono presentare progetti, nell’ambito degli Avvisi per Progetti tematici, a valere sulle risorse del conto generale e per un importo massimo finanziabile per progetto di € 50.000.

Le aziende titolari di CIA sino a 249 dipendenti possono partecipare, nell’ambito dell’Avviso per Voucher, allo stanziamento loro dedicato. Le altre aziende possono accedervi grazie alle risorse accantonate sul proprio Conto.

 

In particolare l’Avviso di Sistema offre la possibilità di formare i lavoratori delle imprese aderenti al fondo, su diverse aree tematiche:

 

  • • Conoscenza del contesto lavorativo
  • • Contabilità, finanza
  • • Gestione aziendale (risorse umane, qualità, ecc) e amministrazione
  • • Informatica
  • • Lavoro d'ufficio e di segreteria
  • • Lingue straniere, italiano per stranieri
  • • Salvaguardia ambientale
  • • Sviluppo delle abilità personali
  • • Tecniche e tecnologie di produzione della manifattura e delle costruzioni
  • • Tecniche e tecnologie di produzione dell'agricoltura, della zootecnia e della pesca
  • • Tecniche, tecnologie e metodologie per l'erogazione di servizi sanitari e sociali
  • • Tecniche, tecnologie e metodologie per l'erogazione di servizi economici.
  • • Vendita, marketing

 

La Confcommercio territoriale promuove piani formativi per le imprese del proprio territorio (in qualità quindi di soggetto proponente/presentatore) e le agenzie formative di emanazione della Confcommercio stessa, mettono in campo la propria esperienza al servizio delle aziende offrendo, in relazione alla formazione finanziata, l’assistenza tecnica per:

 

  • Progettazione del piano/progetto formativo
  • Presentazione del piano/progetto formativo e relativa istruttoria della richiesta di finanziamento
  • Analisi dei fabbisogni formativi
  • Bilancio di competenze
  • Erogazione interventi formativi
  • Monitoraggio dell’attività
  • Coordinamento e direzione del piano/progetto
  • Amministrazione e gestione del piano/progetto
  • Rendicontazione del piano/progetto
A CHI RIVOLGERSI 
Area fondi interprofessionali
c/o Strada Montecorneo 45, Loc. Montebello, 06126 Perugia
Tel. 075.7828508 – 075.7828528 – 075.7828530
Milena Baroncini – Sara Calzoni – Roberta Costantini