Marino Marini

Archeocuoco e ristoratore umbro, ha sempre basato il suo impegno professionale sul rispetto delle tradizioni gastronomiche regionali e sul valore storico, culturale e sociale del cibo.

 

È stato patron di due ristoranti storici dell’Alta Umbria e consulente per la realizzazione di diversi format di ristorazione in Italia e all’estero.

 

Dal 2006 è Responsabile del Laboratorio di Storia della Cucina del Corso di Laurea in Economia e Cultura dell’Alimentazione presso il Dipartimento di Scienze Agrarie Alimentari e Ambientali dell’Università degli Studi di Perugia.

 

È fondatore, assieme al Prof. Paolo Braconi, di ARCHEOFOOD, l’organizzazione che sperimenta e diffonde la Cultura e la Storia del Cibo attraverso progetti, laboratori, eventi e prodotti alimentari dell’antichità.

 

Marino Marini, con lo studio degli antichi ricettari, dei testi e dei trattati gastronomici, unitamente alla ricerca sulle materie alimentari del passato, ha prodotto una serie di seminari ed esperienze didattiche di comunicazione del gusto antico che lo ha visto più volte impegnato perfino in produzioni televisive di network nazionali e internazionali, dedicate alle tematiche della storia dell’alimentazione.

 

Dal 2014 è Dirigente Territoriale e Fiduciario per l’Alta Umbria di Slow Food, l’organizzazione internazionale fondata da Carlo Petrini sul diritto al piacere del cibo buono, pulito e giusto e chef responsabile dell’area istituzionale della Regione Umbria al Salone del Gusto di Torino Terra Madre.

 

È membro del Centro di Documentazione sulla Cucina Popolare di Monte S. Maria Tiberina – Progetto “ i Granai della Memoria” in collaborazione con l’Università di Scienze Gastronomiche di Pollenzo.

 

È docente di Tecniche culinarie e Storia della Cucina a Università dei Sapori.