Dagli USA a Perugia per il corso di cucina italiana a Università dei Sapori

Provengono da diverse città degli Stati Uniti d’America, e sono affamati di buona cucina gli oltre 130 allievi formati da novembre a marzo nelle aule e nei laboratori di cucina di Università dei Sapori.

Ogni lunedì un gruppo di chef e manager dei ristoranti Olive Garden sono arrivati a Perugia, per una settimana di formazione, per apprendere l’arte autentica della cucina italiana e valorizzarla negli USA. Tre le eccellenze italiane oggetto delle lezioni: pasta fresca, arte bianca, gelato artigianale.


L’iniziativa nasce dalla ormai consolidata collaborazione tra Università dei Sapori e Lotito Foods, uno dei più importanti importatori e distributori dell’Italian Food negli Stati Uniti, che insieme si impegnano nel promuovere e valorizzare la cucina e i prodotti Made in Italy in America.


Il progetto realizzato in questo anno si conclude lunedì 17 marzo 2014, con l’ultima classe di allievi. Sarà lo Chef Riccardo Benvenuti ad insegnare l’arte della pasta fresca fatta a mano. Tagliatelle, ravioli, tortelli sono i piatti che gli allievi realizzeranno nel laboratorio di cucina e potranno degustare durante il pranzo per valutare il frutto delle loro fatiche.

Si prosegue poi nel laboratorio di pizzeria con il Maestro di Arte Bianca Andrea Pioppi. Con un inglese divertente e spigliato, il docente illustra il segreto della lievitazione della pizza e mette tutti gli allievi al lavoro. Armati di farina, mattarello, olio extravergine di oliva, pomodoro e mozzarella, i partecipanti metteranno le mani in pasta per dare vita e forma alla pizza, vera e propria bandiera della cucina italiana. Protagonista del pomeriggio una dolcezza cremosa e fruttata: il gelato artigianale. Guidati dai docenti Paolo Bettelli e Giampaolo Cianuri, i partecipanti realizzeranno il gelato artigianale della tradizione italiana, con ingredienti freschi e genuini.


La formazione sulla cucina e la tradizione italiana proseguirà per tutta la settimana con una serie di visite guidate e degustazioni presso aziende del territorio di produzione di prodotti agroalimentari umbri, per poter così conoscere la tracciabilità e l’origine dei prodotti che vengono utilizzati in cucina.


Il consolidarsi di questa collaborazione e scambio con gli Stati Uniti si inserisce nel piano di internazionalizzazione della formazione che Università dei Sapori sta sviluppando, con l’obiettivo di promuovere la cultura culinaria italiana e, attraverso questa, le eccellenze agroalimentari italiane ed umbre.