Benessere Senza Confini: convegno ai Primi d'Italia

E’ previsto per domani, 25 settembre, dalle ore 19.00 all’Auditorium San Domenico, nell’ambito della manifestazione internazionale Primi d’Italia a Foligno, il convegno «Benessere senza confini– E’ possibile portare la longevità dell’Isola di Okinawa nei nostri piatti? » a cura della storica Industria Alimentare Filiberto Bianconi 1947 S.p.A (con il marchio Aliveris), in collaborazione con l’Università dei Sapori di Perugia, Centro Nazionale di formazione e Cultura dell'
Alimentazione.

Il Convegno sarà l’occasione per approfondire le tematiche legate al prezioso rapporto “Nutrizione e Salute” che trova nell’integrazione a tavola un importante elemento di sviluppo. C’è infatti un sottile filo che lega il mondo asiatico e in particolare gli ultracentenari dell’Isola di Okinawa alla nostra “Isola” verde , l’Umbria.

Questo legame, ancora poco conosciuto, si basa su una importante ricerca scientifica cominciata una ventina di anni fa, quando il giovane Carlo Clerici (Oggi Professore all’Università di Perugia e Direttore di Gastroenterologia dell’Azienda Ospedaliera - Ospedale santa Maria della Misericordia) incontrò un altro giovane ricercatore, l’inglese Kenneth Serchell (Premio Internazionale Roche nel 2003 per l’Innovazione nel campo della nutrizione umana, inserito il mese scorso da Thomson Reuters tra le menti scientifiche più influenti al mondo).

I due decisero di mettere assieme le loro conoscenze per creare un alimento che fosse una sorta di “elisir di lunga vita”. Ad aprire l’incontro di domani sarà Valentina Di Tomaso , Nutrizionista dell’Università degli Studi di Perugia - Segreteria scientifica MEDINET . A lei il compito di spiegare quali sono gli alimenti naturalmente "Anti aging".

Questa parola oggi molto in voga, si affianca normalmente ad altri termini quali alimentazione, medicina e comportamenti e racchiude in sé tutto ciò che ha lo scopo di prevenire e/o rallentare il declino dell’organismo umano e quindi l’invecchiamento.

In particolare Di Tomaso si soffermerà su alcuni casi studio molto interessanti , quali la Dieta di Okinawa e la Dieta Mediterranea. Seguirà l’intervento del Prof. Carlo Clerici, che spiegherà come alcuni elementi, quali gli isoflavoni della soia, considerati tra i più benefici della dieta asiatica, sono stati inseriti in quello che probabilmente è l’alimento più amato della Dieta Mediterranea, la Pasta.

Aliveris dunque, la Pasta con Germe di Soia, racchiude in sé molto più di quanto si possa credere, si tratta di un vero e proprio cultural mix, che trova i suoi natali nell’Industria Alimentare Filiberto Bianconi, Giano dell’Umbria (PG) e che l’Università dei Sapori vuole valorizzare con l’occasione come possibile strumento di didattica per i suoi allievi sul tema “Nutrizione e Salute” e come ispirazione per i suoi chef, con l’auspicio che l’integrazione culturale a tavola porti a un vero e proprio : “Benessere Senza Confini”.